werun competitiva


werun competitiva

 

Il Rione Ludovisi è il XVI Rione di Roma e prende il nome dal cardinale Ludovico Ludovisi, nipote di Gregorio XV in quanto si sviluppò principalmente dalle sue proprietà.

 

Nell’antica Roma era una zona fuori della città, senza importanti edifici, ma cosparsa di tombe. Solo al termine della repubblica sorsero ville famose fra cui quella di Lucio Licinio Lucullo (Horti Luculliani) costruita dopo il 63 a.C. con una serie di terrazze e di rampe terminanti con un emiciclo porticato.

Il Ludovisi è da considerarsi un rione di espansione al di fuori del vecchio nucleo storico, scaturito da convenzioni di grandi imprese legate a gruppi finanziari. L’esempio eloquente ne fu il nostro rione iniziato dalla Compagnia fondiaria e poi dalla Società generale immobiliare. Si congiunse piazza Barberini con porta Pinciana, creando via Veneto (poi, nel 1918, via Vittorio Veneto).

 

Lo stemma del rione Ludovisi è rosso a tre bande d’oro ritirate nel capo e un dragone d’oro reciso in punta.